blog post image

6 minuti di lettura

Come scegliere la soluzione di pagamento POS ideale per il tuo business

In Italia, ormai dal 2012, per le categorie di commercianti e liberi professionisti è obbligatorio essere abilitato al pagamento tramite POS. Presso bar, pizzerie, ristoranti, negozi, hotel, imprese e liberi professionisti deve esserci in dotazione un terminale POS per poter ricevere pagamenti elettronici.

Purtroppo nel nostro paese questo metodo di pagamento non è ancora disponibile presso tutti gli esercizi commerciali, e per promuovere l’uso di questa soluzione, lo stato incentiva imprenditori e negozianti offrendo loro un bonus di cui si può usufruire solo per i pagamenti che vengono effettuati tramite terminale POS.

Quale modello di POS scegliere per la propria attività?

Negli ultimi anni, con l’avvento delle app, a fare compagnia ai vecchi POS fissi arrivano quelli che usufruiscono della tecnologia mobile. Vediamo nel dettaglio tutte le tipologie di POS disponibili sul mercato e i vantaggi di ogni modello. I POS al momento disponibili si possono dividere in 4 categorie e hanno costi e funzioni diverse a seconda delle esigenze delle diverse attività commerciali. Ultimamente per tutte le tipologie di terminali è in funzione anche la tecnologia contactless, che permette di facilitare le operazioni di pagamento per piccoli importi e renderle sempre più rapide.

Le categorie sono:

-POS fisso – collegato con cavo Ethernet ad una rete locale

Il POS fisso è il sistema più tradizionale, che prevede un lettore che si collega alla linea telefonica fissa. Viene usato solitamente in negozi o in attività commerciali che non hanno necessità particolari di spostamento, ad esempio al supermercato. Sono attività con un’unica postazione fissa per il pagamento, la cassa.

-POS cordless – senza fili per muoversi all’interno del locale

Il POS cordless funziona in modo simile ai telefoni cordless è un metodo di pagamento molto usato da ristoranti e hotel. Infatti, permette di effettuare il pagamento in luoghi diversi a seconda delle esigenze. Questo POS funziona con una linea telefonica wireless ed è molto utile per far pagare il conto al tavolo ad esempio, oppure in camera.

-POS portatile – con scheda SIM integrata per accettare pagamenti ovunque

Il POS portatile o POS senza fili, è uno dei più innovativi tra i sistemi di pagamento digitali. Il POS portatile ha una scheda SIM integrata che permette di ricevere pagamenti con carta ovunque. È conosciuto anche come POS GPRS, 3G o 4G. È molto utile per gli esercizi che richiedono mobilità, oltre che all’interno del negozio anche all’esterno (consegne a domicilio, fiere, ecc.) Per utilizzarlo, basterà scaricare l’applicazione che gestisce il servizio sul proprio smartphone o tablet e connetterlo al dispositivo di pagamento tramite bluetooth. I clienti potranno pagare in qualunque momento e in qualunque situazione, anche in movimento.

-POS mobile – associato ad uno smartphone, da usare ovunque

Il POS mobile funziona insieme ad uno smartphone, al quale è collegato via Bluetooth. Anche in questo caso, si possono ricevere pagamenti ovunque. Questa opzione è molto interessante per piccole attività.

Come procurarsi un POS per la propria attività?

Noleggio POS presso una banca: Vincolante!

Gli istituti bancari presentano al cliente un contratto vincolante nel tempo, con penali in caso di recesso anticipato, canone mensile fisso e commissioni minime da corrispondere anche in caso di mancato uso del dispositivo. Il cliente dovrà inoltre disporre di un conto corrente aziendale presso la stessa banca.

Perché scegliere il noleggio presso una banca?

Il noleggio di un terminale POS tramite banca è conveniente quando si è titolari di un’attività con un alto volume mensile di entrate con carta. In questo caso le commissioni calano e il costo del servizio non peserà in modo eccessivo sul bilancio. C’è la possibilità di scegliere tra le diverse tipologie di terminale, cioè tra POS tradizionale (fisso, cordless, GPRS) o POS mobile.

Noleggio presso una società di acquiring: Canone mensile senza commissioni!

Il primo vantaggio è la libertà di scelta del conto corrente. Se si è già titolari di un conto corrente aziendale non c’è bisogno di aprirne un altro ma basterà comunicare l’attuale IBAN per ricevere i pagamenti. I prezzi per il noleggio variano a seconda del tipo di terminale scelto ma dipendono molto anche dall’azienda. Alcune aziende offrono un canone fisso mensile senza commissioni sulle transazioni, altre offrono un canone mensile vantaggioso ma a questo bisogna aggiungere le commissioni sui pagamenti ricevuti.

Perché scegliere il noleggio presso una una società di acquiring?

Se la propria attività commerciale riceve frequentemente pagamenti con carta, si possono ottenere tariffe molto interessanti. Le società di acquiring con noleggio POS offrono un pacchetto completo: installazione, configurazione e attivazione del servizio sono garantiti dalla stessa azienda fornitrice. Se si gestiscono attività commerciali stagionali questa soluzione potrebbe essere molto vantaggiosa: non si ha interesse ad acquistare un dispositivo proprio e si può approfittare di commissioni basse.

Acquisto di un POS portatile: evita il canone mensile!

L’acquisto del terminale POS consente innanzitutto di eliminare il canone mensile tipico del noleggio. Inoltre, optando per l’acquisto del POS, ci si sottrae alle spese di installazione e vincoli di durata. Si sottoscrive un contratto con il produttore per l’eventuale manutenzione durante gli anni. La spesa può apparire elevata ma in questo modo si eviterà il pagamento del canone mensile e delle commissioni su ogni transazione. Il dispositivo diventa proprietà del commerciante, che dovrà preoccuparsi esclusivamente di abilitarlo alla ricezione dei pagamenti.

Questa soluzione è ideale per far risparmiare le piccole imprese ed esercenti che accettano pochi pagamenti con carta.

Perché scegliere di acquistare un POS portatile?

L’acquisto del POS portatile consente di eliminare i costi del canone mensile per il noleggio. L’acquisto del dispositivo non vincola con un contratto e lascia flessibilità soprattutto per le attività da poco sul mercato il cui destino è ancora da delineare.

Il dispositivo può essere ordinato online, ci sono diversi siti e diverse offerte. I tempi di attesa per la ricezione del dispositivo sono brevi. Può essere collegato a qualsiasi conto corrente.

Il lettore 3G può essere portato ovunque e da anche la possibilità di stampare le ricevute e ricaricarlo nello stesso momento.

Acquisto di un POS con app: nessun canone mensile solo commissione su ogni transazione!

Il POS mobile è diverso dai terminali tradizionali e si presenta come un lettore di carte da collegare al proprio smartphone o tablet, senza i quali non potrebbe funzionare. È proprio questa caratteristica a renderlo più economico rispetto al dispositivo portatile. Questo tipo di terminale può essere acquistato da società indipendenti dalle banche. Il vantaggio di questa soluzione è che non sono previsti costi per l’installazione e l’attivazione poiché è lo stesso esercente ad installare l’app sul proprio smartphone.

Acquistando il proprio lettore di carte l’esercente non dovrà pagare un canone mensile, bensì la sola commissione per transazione e potrà usarlo in qualsiasi situazione come un comune telefono. L’esercente o professionista non dovrà fare altro che indicare il proprio IBAN per l’accredito dei pagamenti.

Perché scegliere di acquistare un POS mobile?

La soluzione del POS mobile è la più economica qualora l’attività si serva poco dei pagamenti con carta. In pochi giorni lavorativi il terminale viene consegnato al domicilio indicato in fase di registrazione. La configurazione dura pochi minuti e avviene dal telefono o tablet con apposita app.

Conclusioni

Il mondo dei pagamenti elettronici è in continua evoluzione e le soluzioni a disposizione degli esercizi commerciali vengono continuamente aggiornate per soddisfare al meglio le esigenze dei propri clienti. Indipendentemente dal tipo di terminale adottato, averne uno presso la propria impresa è un vantaggio sia per chi vende sia per chi compra. Questi dispositivi da una parte permettono il monitoraggio delle entrate e dall’altro possono far sì che le si possano incrementare, dal momento che i clienti abituati all’utilizzo delle carte elettroniche si recheranno più frequentemente negli esercizi commerciali dotati di tali dispositivi.

Leggi di più: